Incontro Movimento Sem Terra – Brasil Trento

Incontro Movimento Sem Terra – Brasil Trento

13 giugno 2017

Trento, 13 giugno 2017

Venticinque persone provenienti da diverse esperienze sociali ed educative trentine si sono incontrate presso il Condominio Solidale in via Giusti a Trento per un incontro con Antonio Cidivan, giovane militante del MST. È stato un dialogo molto spontaneo su alcuni temi della storia del MST e dell'attualità brasiliana e, più in generale, dell'America Latina.

Il MST ha compiuto 33 anni ed è oggi presente in 24 stati brasiliani su 27. Sin dalla sua costituzione, il Movimento ha perseguito tre obiettivi fondamentali: la lotta per la terra, Per ottenere la riforma agraria e, infine, Per creare le condizioni di una trasformazione sociale più ampia in tutto il Paese.

Pur essendo del 1850 (anno dell'abolizione della schiavitù) la prima legge sulla terra in Brasile, la situazione della terra è, ancora oggi, contraddistinta dalla prevalenza del latifondo e dal dominio delle multinazionali agro-alimentari.

Antonio ha illustrato l'organizzazione interna del MST, la sua strutturazione in dieci settori di azione, le responsabilità attribuite congiuntamente a un uomo e a una donna. Il Movimento è progressivamente cresciuto negli anni e, ad oggi, sono più di 100 le agroindustrie gestite dai contadini, compresi i pu grandi produttori di riso organico di tutta l'America Latina

Il movimento, nato per conquistare la terra, si rese ben presto conto che l'educazione è necessaria per conquistare la terra. "Un popolo senza conoscenza ed educazione è cieco, non vede la propria realtà" ha detto Antonio.

Più di 2000 scuole pubbliche, quindi, sono state costruite negli insediamenti e accampamenti dei sem terra. Più di 50000 contadini sono stati alfabetizzati in tutti questi anni. Duemila gli studenti che frequentano corsi tecnici e universitari, circa 100.000 i corsi realizzati in partenariato con le Università. nella prospettiva di contrastare il sistema dell'agrobusiness, un progetto che impegna attualmente il movimento è la creazione di un istituto latino -americano di agro- ecologia.

Sempre in ambito educativo, il Movimento ha dato vita - nello stato di Sao Paulo- alla Scuola nazionale Florestan Fernandez, realizzata grazie ad aiuti di movimenti sociali di tutto il mondo e dei contadini sem terra brasiliani. Antonio ha raccontato come Di giorno i contadini lavoravano per costruire la scuola, mentre sera seguivano corsi di formazione politica o imparavano a leggere e scrivere. Oggi la scuola offre corsi di laurea, dottorato e post dottorato, condotti dai contadini stessi.

Dopo più di trent'anni di storia, il Movimento si trova oggi dinanzi alla necessità di assicurare una coerente e solida formazione politica ai giovani militanti e impegnati nelle problematiche agroalimentari. 

Nella parte conclusiva dell'incontro, a partire da richieste dei presenti, Antonio ha discusso anche della fase particolarmente critica che il Brasile sta affrontando dal punto di vista politico e delle prospettive della democrazia. A partire anche dalla sua personale esperienza di vita di sei anni in Venezuela, si è anche dialogato circa la situazione assai difficile che anche questo Pese sta vivendo oggi. 

 

- Programma Agrário del MST